Baglio di Pianetto

Baglio di Pianetto

Nel 1997, sono stati il Conte e la Contessa Paolo e Florence Marzotto a lanciarsi in una sfida audace, nata dall’amore per la natura e per i suoi frutti. Oggi, nel comune di Santa Cristina Gela in provincia di Palermo, la seconda e la terza generazione affiancano i fondatori dell’azienda, gestendo Baglio di Pianetto con lo stesso entusiasmo e la stessa devozione di sempre. Qui, si è armoniosamente realizzato il desiderio del Conte Paolo di produrre dei vini che esaltassero l’unicità di questo particolare terroir attraverso il savoir faire di grandi chateaux francesi, così come il vigneto di Tenuta Baroni, acquisito nel ’98 tra Noto e Pachino, è diventato espressione dell’autoctono Nero d’Avola (il Cembali), che il Conte, grazie all’inusuale morbidezza ed eleganza, considera uno dei suoi vini migliori.Quotidianamente, nel sottile equilibrio instauratosi fra uomo e natura, la strategia aziendale è volta alla valorizzazione del territorio, per mezzo dell’elevata professionalità delle persone che conducono la cantina e i vigneti. Più di venti anni sono trascorsi dalla fondazione di Baglio di Pianetto: si raccontano con le vendemmie, col vino, con la maturità produttiva raggiunta in vigna e il cui fine è sempre una produzione vinicola di alto spessore, dove esiste e si realizza un equilibrio tra tradizione e innovazione. Questa particolare armonia passa inevitabilmente per il rispetto dell’integrità di materie prime d’eccellenza, in un quadro parallelo di ottimizzazione delle risorse naturali che quei territori diversi e opposti esprimono carattere. Un processo all’insegna dell’avanguardia tecnologica che, però, non dimentica come il vino nasca e si sviluppi in vigna, non in cantina.

Non ci sono prodotti in questa categoria.