Nino Negri

Nino Negri

Nino Negri rappresenta oggi la realtà vitivinicola Valtellinese che meglio concilia tradizione e tecnologia. Le origini della cantina risalgono al 1897, quando il fondatore decise di avviare a Chiuro una piccola attività di produzione di vini tipici. Trenta ettari vitati in totale, di rara bellezza e disposti in quelle che possono essere considerate come alcune delle zone più vocate di tutta la Valtellina. Appezzamenti che portano a vini di grande eleganza e di invidiabile longevità: dallo Sfursat, il più tipico dei vini della zona, fino a una selezione di Valtellina Superiore. Le esposizioni e le caratteristiche pedoclimatiche favoriscono la produzione di grappoli d’uva di prima qualità, merito anche di un team qualificato e di alto livello che ha scelto una filosofia produttiva favorevole all’utilizzo di sovescio e di rigorose potature, nonché contraria al ricorso di diserbanti e di concimi chimici. In cantina, i grappoli sono lavorati e interpretati sotto l'esperta guida enologica di Casimiro Maule, che conta all'attivo oltre quaranta vendemmie, e che stagione dopo stagione mette a disposizione il suo importante contributo, utile a far nascere vini semplicemente eccellenti. Dallo Sfursat 5 Stelle alla selezione Carlo Negri, dal Ca Brione a Le Tense, dal Mazèr al Sassorosso, fino ad arrivare al Passito e allo Spumante, sono tutte etichette, quelle prodotte dalla cantina Nino Negri, figlie della più bella Valtellina enoica.

Non ci sono prodotti in questa categoria.