Rocca Del Principe

Rocca Del Principe

A Lapio, un piccolo borgo arroccato tra le verdi colline dell’Irpinia, si incontra l’azienda vitivinicola appartenente ad Aurelia Fabrizio: Rocca del Principe. In un territorio altamente vocato alla viticoltura, nonché da sempre cru d’elezione della varietà vitata del fiano di Avellino, la cantina è nata agli inizi del XXI secolo, esattamente nel 2004, per volontà della stessa Aurelia, di suo fratello Antonio e di suo marito Ercole Zarrella, tutti e tre provenienti da famiglie di contadini da sempre dedite alla coltivazione della vite. Tra i filari tutte le operazioni sono effettuate al fine di rispettare al massimo l’ambiente e di mantenere basse le rese per ettaro: i sottofila sono puliti meccanicamente, le concimazioni sono esclusivamente organiche, i trattamenti fitosanitari sono ridotti al minimo, e nelle annate più generose sono effettuate rigorose potature verdi e specifici diradamenti dei grappoli. È in questa maniera che durante la vendemmia vengono raccolti frutti integri e schietti, concentrati e pregiati, che in fase di vinificazione e invecchiamento sono lavorati preservandone la qualità ed esaltandone ogni sfumatura organolettica. Il risultato è dato da vini sinceri ed espressivi, pensati e ottenuti per offrire un lungo specchio di bevibilità, di certo non sempre facilmente riscontrabile in prodotti appartenenti alle stesse denominazioni. Tanto il Fiano di Avellino quanto il Taurasi - ottenuto da uve di aglianico vinificate in purezza - quando vanno sotto il nome di “Rocca del Principe”, oltre a spiccare per un ottimo rapporto qualità/prezzo, diventano il simbolo della più alta eccellenza enologica dell’intero territorio dell’Irpinia. Vini dal fascino assoluto, da far rientrare senza esitazione nell’elenco generale dei migliori vini italiani.

Non ci sono prodotti in questa categoria.